Radici Fiano DOCG Di Avellino

MASTROBERARDINO

26.50€

Disponibile

13% vol

0.75L

13%

0.75

Descrizione

Le tenute di famiglia Mastroberardino sono localizzate in Irpinia, culla di tre DOCG: Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Taurasi, distribuite nelle varie aree del territorio con l’obbiettivo di preservarne l’identità ed assicurare la salvaguardia prima, la continuità e lo sviluppo poi, della viticultura autoctona. La famiglia Mastroberardino ha avviato da molti anni un sistema di conduzione delle attività produttive che tiene in considerazione tutti gli aspetti più significativi per la valutazione dell’impatto ambientale e per l’attuazione di una produzione sostenibile. Frutto di una attenta e continua ricerca per l’individuazione del miglior connubio vitigno- territorio, nasce Radici, in una concezione in cui la complessità dei caratteri è esaltata da una densità inusuale per un vino bianco, che gli conferisce solidità e spessore: un ritorno alle “radici“. L’etichetta riproduce tratti di un dipinto opera di Maria Micozzi, realizzato su una volta delle grotte di affinamento della cantina.

Caratteristiche organolettiche

  • Colore: giallo paglierino.

  • Perlage:

  • Bouqet: ricco e fresco; emergono note di ananas, pera, mandarino, acacia, miele e biancospino.

  • Sapore: morbido e di buona acidità, sentori agrumati e floreali.

  • Classificazione di legge: DOCG

  • Temperatura di servizio: 12-14°C

Caratteristiche tecniche

  • Regione: Campania

  • Ubicazione:

  • Vitigni: 100% Fiano di Avellino

  • Gradazione alcolica: 13

  • Annata:

  • Epoca di vendemmia:

  • Composizione del terreno:

  • Resa per ettaro:

  • Sistema di allevamento:

  • Affinamento:

  • Produzione di bottiglie annua:

  • Abbinamenti: pesce dall'antipasto alle seconde portate - crostacei - carni bianche - legumi - formaggi freschi e non stagionati

Radici Fiano DOCG Di Avellino

MASTROBERARDINO

26.50€

13% vol

0.75L

Disponibile

Descrizione

Le tenute di famiglia Mastroberardino sono localizzate in Irpinia, culla di tre DOCG: Greco di Tufo, Fiano di Avellino e Taurasi, distribuite nelle varie aree del territorio con l’obbiettivo di preservarne l’identità ed assicurare la salvaguardia prima, la continuità e lo sviluppo poi, della viticultura autoctona. La famiglia Mastroberardino ha avviato da molti anni un sistema di conduzione delle attività produttive che tiene in considerazione tutti gli aspetti più significativi per la valutazione dell’impatto ambientale e per l’attuazione di una produzione sostenibile. Frutto di una attenta e continua ricerca per l’individuazione del miglior connubio vitigno- territorio, nasce Radici, in una concezione in cui la complessità dei caratteri è esaltata da una densità inusuale per un vino bianco, che gli conferisce solidità e spessore: un ritorno alle “radici“. L’etichetta riproduce tratti di un dipinto opera di Maria Micozzi, realizzato su una volta delle grotte di affinamento della cantina.

Caratteristiche organolettiche

  • Colore: giallo paglierino.

  • Perlage:

  • Bouqet: ricco e fresco; emergono note di ananas, pera, mandarino, acacia, miele e biancospino.

  • Sapore: morbido e di buona acidità, sentori agrumati e floreali.

  • Classificazione di legge: DOCG

  • Temperatura di servizio: 12-14°C

Caratteristiche tecniche

  • Regione: Campania

  • Ubicazione:

  • Vitigni: 100% Fiano di Avellino

  • Gradazione alcolica: 13

  • Annata:

  • Epoca di vendemmia:

  • Composizione del terreno:

  • Resa per ettaro:

  • Sistema di allevamento:

  • Affinamento:

  • Produzione di bottiglie annua:

  • Abbinamenti: pesce dall'antipasto alle seconde portate - crostacei - carni bianche - legumi - formaggi freschi e non stagionati